Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Visita del Sottosegretario ai Beni e Attività Culturali e al Turismo, On. Dorina Bianchi, per rilanciare il turismo e la cooperazione culturale

Data:

20/07/2017


Visita del Sottosegretario ai Beni e Attività Culturali e al Turismo, On. Dorina Bianchi, per rilanciare il turismo e la cooperazione culturale

Una delegazione italiana di oltre 20 rappresentanti di tour operator, agenzie di viaggio, giornalisti ed esperti di turismo culturale, accompagnata dal Sottosegretario ai Beni e Attività Culturali e al Turismo, On. Dorina Bianchi, si è recata in Tunisia dal 16 al 18 luglio, al fine di approfondire ulteriormente le potenzialità di sviluppo tra i due Paesi nel settore del turismo e di elaborare iniziative congiunte per promuovere gli investimenti italiani.

La visita segue la firma del Memorandum d’Intesa tra il Ministero italiano per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo e il Ministero del Turismo e dell'Artigianato Tunisino, tenutasi a Roma il 9 febbraio 2017.

Un seminario di promozione dell'immagine della Tunisia e delle opportunità economiche che offre il Paese è stato organizzato in presenza della Signora Selma Elloumi Rekik, Ministro del Turismo e dell'Artigianato, dell’On Dorina Bianchi, Sottosegretario al Turismo, del Presidente dell'Osservatorio Parlamentare per il Turismo, On. Ignazio Abrignani, del Presidente della Federazione Italiana delle Agenzie di Viaggio e Turismo, Dott. Jacopo De Ria, nonché dei rappresentanti dell’ONTT, della FTH e della FTAV.

Nella sua allocuzione di apertura, il Ministro Elloumi ha sottolineato la notevole ripresa dei flussi turistici registrata nel corso dell’ultimo anno grazie ai significativi progressi realizzati da parte delle Autorità tunisine nel settore della sicurezza. Il mercato tradizionale in grado di garantire una ripresa più strutturata, ha detto il Ministro, è l'Italia.

Da parte sua, il Sottosegretario Bianchi ha confermato che il suo impegno a rafforzare le relazioni bilaterali nel settore del turismo s’inquadra in una strategia più complessiva del Governo Italiano a sostegno della democrazia tunisina. L'industria del turismo, ha sottolineato, è il volano della crescita economica e della creazione di nuovi posti di lavoro nel Paese. Essa ha pertanto manifestato la sua volontà di fare uno sforzo particolare per reinserire la Tunisia nei circuiti turistici italiani.

La sessione tecnica di lavoro ha consentito lo scambio di informazioni, di know-how e il confronto di esperienza tra gli operatori italiani e i professionisti tunisini. Ha anche incoraggiato i dibattiti allo scopo di sviluppare la cooperazione degli investimenti turistici.

Successivamente, l’ONTT ha previsto un programma di visite sul terreno per i giornalisti al fine di promuovere la destinazione Tunisia in Italia.

foto workshop tour operator

(Foto: Ministère du Tourisme et de l'Artisanat - Tunisie)


190