Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

La Settimana della Cucina Italiana torna in Tunisia (20-26 novembre 2017)

Data:

15/11/2017


La Settimana della Cucina Italiana torna in Tunisia (20-26 novembre 2017)

immagine settimana cucina 2

La tradizione gastronomica italiana torna protagonista durante la Settimana della Cucina Italiana in Tunisia. La manifestazione, lanciata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e che coinvolge l’intera rete diplomatica italiana, arriva alla sua seconda edizione per promuovere le tradizioni culinarie gastronomiche ed enologiche in quanto segni distintivi dell’identità e della cultura italiana.

Quest’anno l’Ambasciata d’Italia a Tunisi propone un calendario ricco di eventi organizzati in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, l’ICE- Agenzia italiana per il commercio estero e la Camera tuniso-italiana di Commercio e Industria.

Per tutto il corso della Settimana, diversi ristoranti a Tunisi e a Sousse celebreranno l’amore per la buona cucina proponendo i loro menù italiani a tariffe speciali (scopri qui la loro offerta!).

La Settimana sarà inaugurata da una cena preparata dal celebre chef Elia Grillotti che cucinerà alcune specialità della zona di Rieti, col fine di sostenere le produzioni agroalimentari del Lazio, regione colpita lo scorso anno da un terremoto che ha provocato diverse vittime e danni. Il programma comprende un’altra serata dedicata alla degustazione di piatti tipici italiani e alla “dolce vita”. Una tavola rotonda sarà inoltre organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura sull’olio d’oliva, prodotto essenziale dell’industria agroalimentare italiana e tunisina. Tra i partecipanti all’incontro, ci saranno eminenti esperti dei due Paesi, e in particolare Andrea Carassi, Direttore Generale dell’associazione italiana ASSITOL, e per la parte tunisina Abdeselem Loued Presidente della Camera sindacale del settore nell’UTICA e Karima Chtiri dell’Ufficio Nazionale dell’Olio.

Sempre all’Istituto Italiano di Cultura si terrà una conferenza sulla dieta mediterranea, vero punto di contatto tra le tradizioni culinarie dei due Paesi e la proiezione della commedia Pane e Tulipani seguita da un immancabile aperitivo italiano.

Riconoscendo l’importanza dell’educazione e della formazione in materia d’alimentazione, un ricco scambio sarà messo in campo tra gli allievi dell’Istituto di Alti Studi Turistici di Sidi Dhrif e i colleghi della scuola professionale italiana dell’Enaip per la preparazione di una degustazione di piatti tipici della Regione Piemonte. Gli allievi dell’Istituto Superiore Professionale di Turismo di Port El Kantaoui, sotto la direzione dello chef tuniso-italiano Karim Larbi, che arriva, per l’occasione, dalla Costa Smeralda, scopriranno la preparazione italiana dei frutti di mare e offriranno un gustoso pranzo nel loro Istituto a Sousse.

Un programma ambizioso che permetterà senza dubbio di approfondire la conoscenza dei prodotti gastronomici italiani, già molto apprezzati in Tunisia, e di confermare la loro vicinanza alla cucina tunisina grazie alle comuni radici mediterranee che uniscono i due Paesi.

Scarica qui il programma! 


205