Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Accordi

 

Accordi

Numerosi accordi regolano in tutti i settori i rapporti tra Italia e Tunisia. La Tunisia è stata altresi’ il primo Paese della regione ad aver firmato un Accordo di associazione con l’Unione Europea nel 1995.

Nel febbraio 2003 è stato firmato a Roma il Trattato di Amicizia, Buon Vicinato e Cooperazione, entrato in vigore l’11 maggio 2004.

Dall’8 al 9 febbraio 2017 si è svolta in Italia la visita di Stato del Presidente della Repubblica tunisina, Béji Caïd Essebsi, la prima visita ufficiale di un capo di Stato della Tunisia dalla rivoluzione del 2011. Alla presenza del Presidente Essebsi, sono state firmate sei intese che riguardano il turismo, la sanità, l'ambiente e l'energia, le relazioni culturali e la cooperazione. Il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, e il suo omologo tunisino, Khemaies Jhinaoui, hanno inoltre firmato una Dichiarazione congiunta che consentirà di approfondire ulteriormente la cooperazione e stabilire una gestione concertata del fenomeno migratorio attraverso procedure di cooperazione efficaci, al fine di rafforzare le capacità della Tunisia nel controllo delle frontiere (in particolare di quelle marittime) e nella lotta alle reti di trafficanti di essere umani. Risulta confermato il sostegno italiano ai progetti di rinnovamento e manutenzione delle motovedette fornite dall’Italia alla Guardia Nazionale Tunisina (valore approssimativo di circa 12 milioni di euro), il completamento dell’anagrafe digitale AFIS, la cooperazione in materia di attrezzature e attività di formazione per il controllo delle frontiere marittime e a prendere in esame, all’occorrenza, ogni ulteriore sostegno alla Tunisia in questi ambiti.

 

ELENCO DEGLI ACCORDI BILATERALI CONCLUSI TRA ITALIA E TUNISIA 


53